Credito d’imposta per le spese di videosorveglianza, allarme e vigilanza

Vi segnalo un’interessante novità introdotta dalla Legge di Stabilità 2016: si tratta del rimborso rivolto alle persone fisiche che nel 2016 hanno sostenuto spese per l’installazione di sistemi di videosorveglianza digitale o per sistemi di allarme, nonché per le spese connesse ai contratti stipulati con istituti di vigilanza.

Dal 20 febbraio al 20 marzo 2017 è possibile fare domanda di accesso al credito di imposta tramite il software gratuito “Creditovideosorveglianza” pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

L’agevolazione è riservata all’uso personale o familiare dei contribuenti e ad immobili adibiti promiscuamente all’esercizio d’impresa o di lavoro autonomo. In questo caso il credito d’imposta spetta nella misura del 50%.

Per informazioni più dettagliate è possibile far riferimento al sito dell’Agenzia delle Entrate: http://www.agenziaentrate.gov.it

Qui trovate il comunicato stampa dedicato e un opuscolo informativo.  

Questa agevolazione non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali aventi come oggetto le stesse spese.

 

Pubblicato
Categorie: News

Lascia un commento

Apri la chat
serve aiuto?
Ciao
ti posso essere di aiuto?