Ogni giorno le cronache dei giornali riportano la notizia di fatti criminosi: rapine, furti, effrazioni, ecc., avvenuti magari nella nostra città o nel nostro quartiere, facendo così salire la paura fra i cittadini e rafforzare la sensazione di non essere al sicuro nemmeno fra le mura domestiche.

I dati delle indagini demoscopiche rivelano che la percezione di insicurezza è aumentata sensibilmente e ad essa si associa una forte domanda di intervento pubblico, attraverso un rafforzamento del controllo sul territorio, accompagnato anche dal ricorso sempre  più frequente a strumenti di autodifesa: sistemi antifurto e serramenti blindati soprattutto.

Purtroppo, spesso il cittadino che desidera dotare la propria abitazione, negozio o ufficio, di un sistema di sicurezza, si lascia tentare da soluzioni fai-da-te, magari in vendita nei discounts, andando cosi’ incontro a solenni “fregature”.

Come scegliere allora un impianto di sicurezza?

 

Per tutelare gli utenti, l’A.I.P.S. ha deciso di realizzare TRE speciali GUIDE ANTICRIMINE:

 

 

Fai centro con la sicurezza: guida alla protezione anticrimine della tua abitazione
Fai centro con la sicurezza:guida alla protezione dell'azienda
Fai centro con la sicurezza:guida alla protezione delle strutture ricettive

 

 

*******************

 

Autorità Garante della Privacy

Videosorveglianza

 

*******************

 

Guida pratica alla protezione anticrimine

Difenditi!

 

*******************

 

Guida pratica agli impianti d'allarme

Una casa a prova di ladro

 

**********************

 

Interessante volume curato dai Proff. Tronconi e Bellintani del Politecnico di Milano: "La sicurezza in casa", edito dal Sole24Ore.

 

Di seguito, riportiamo la presentazione del volume:
 
Le continue intrusioni di ladri nelle abitazioni e i frequenti incidenti 
domestici pongono spesso il tema della sicurezza in casa al centro 
dell’attenzione. I sondaggi restituiscono una crescente percezione di 
insicurezza, tuttavia soltanto una famiglia su quattro ha installato un 
sistema antintrusione e ancor meno risultano poi le installazioni 
destinate a preservare l’incolumità, propria e dei propri beni, da fughe 
di gas, esplosioni, folgorazioni, incendi, allagamenti. La tecnologia, 
oggi, può rappresentare un’efficace e valida contromisura al fenomeno ma 
a fronte di tanta domanda c’è poca informazione.